Zona 2


Spacca sassi

Bagolaro, Celtis australis

Quello li è uno Spacca sassi e sta già tentando di andare verso il sole perché cerca la luce per far la clorofilla.  
Lo Spacca sassi si chiama cosi perché quando cresce spacca i sassi, diventa un albero grandissimo, nascono come delle piantine di girasole invece dopo fanno delle foglie piccolissime e diventa un albero gigante e poi ci sono delle bacchette minuscolissime, piccole piccole!
Le foglie sono lisce e appuntite, sono attaccate un po’ distanti su di un gambo.
Ci mette tanti anni a diventare un alberone grande, cambia ma appena appena un po’ più grande. Samuele, 5 anni

 Grafica di Samuele, 5 anni

 

 

Piscialetti

Tarassaco, Taraxacum officinale

A me sembrano Denti di leone questi fiori gialli, ma in realtà sono Piscialetti. Martina, 5 anni
Sì, assomigliano ai Piscialetti, ma non lo sono. Samuele, 5 anni
Ci sono alcuni che devono ancora sbocciare. Martina, 5 anni
Sì, era una sostanza velenosa ma non mi ricordo il nome della pianta. Samuele, 5 anni

Io a casa ho i Denti di leone ma i Piscialetti non li ho mai visti, sono fatti così con dei peli pelosi. Martina, 5 anni
Ci sono i Denti di leone. Samuele, 5 anni
Sono Piscialetti. Martina, 5 anni
Ma il Dente di leone è il nome scientifico. Samuele, 5 anni
Prima c’è il soffione e poi diventa il Piscialetto. Samuele, 5 anni

Grafiche di Anna e Samuele, 5 anni

 

 

Pungitopo

Maonia, Mahonia

Questa è la spina di topo, si chiama Pungitopo. Samuele, 5 anni
Forse perché punge i topi. Amy, 5 anni
Ma no, non punge i topi. Samuele, 5 anni
Boh, è una pianta, le foglie sono tutte con delle spinette. Samuele, 5 anni

Sono diverse le foglie del Pungitopo... è appuntita nei lati ma sono piatte all’insù sopra, è leggera, delicata e appuntita liscia come quando ti sei messa la crema. Amy, 5 anni

Grafica di Nicol, 5 anni

Grafica di Martina, 5 anni

 

 

TORNA ALLA MAPPA

 

Restiamo in contatto

Newsletter