Cos'è un confine?

Scuola dell'infanzia comunale Diana

Il confine serve per tenere insieme due cose, tipo una calamita. Pietro a.5,3

Bellezza, cura, empatia, libertà sono parole che ci guideranno alla scoperta del confine della scuola Diana dal punto di vista dei bambini.

Per i bambini di 5 anni il confine è un delicato sistema di dialogo, dotato di una propria vita, un proprio respiro, proprie dinamiche di relazione fra il dentro e il fuori.

Nelle teorie provvisorie dei bambini il confine si configura come organismo vivente: alberi e arbusti cresciuti sulla rete perimetrale della scuola sono consiglieri di cui prendersi cura.

10 buchi nella recinzione accolgono le opere in fil di ferro dei bambini: la forma visibile del desiderio di relazione dei bambini con la città.

Un’audio guida poetica, realizzata dalle bambine e dai bambini, ci accompagnerà alla scoperta del confine del Diana.

ASCOLTA L'AUDIOGUIDA

 

Visualizza a schermo intero

Il confine significa: stai dalla tua parte, io sto dalla mia parte e vediamo che cosa succede se cambiamo posto, perché prima dobbiamo capire cosa succede se facciamo altri piccoli passi attaccati. Sebastiano a. 5,8

una volta non c’era la rete al Diana… Alice a. 5,6

i cani non possono venire a scuola è per questo che non possiamo rompere la rete.

Allora proviamo a farla chiudere in qualcosa di bello! Livia a. 5,9

Abbiamo deciso di lasciare alcuni buchi vuoti per gli alberi e alcuni li abbiamo riempiti di forme. Se guardi dentro ai buchi vedi la scuola della natura con foglie d’oro e d’argento o con tutte le forme fantastiche. Il mondo appare con tutte le forme… Alice a. 5,6

confine di forme Vera a. 5,11

 

La rete non impedisce la natura, perchè è la più numerosa. Sebastiano a. 5,8

L’edera ama viaggiare. Decide lei dove andare. Riesce a usare la sua forza per andare dove vuole, quindi è libera! Amada a. 5,5

 

 

 

Restiamo in contatto

Newsletter